Modalità di redazione segnalazioni di DSA

Con la nota prot.9741 del 12 agosto 2014 vengono illustrate alle scuole le modalità secondo le quali vanno redatte le segnalazioni di Disturbo Specifico di Apprendimento (Per vedere il testo completo clicca qui)
Segnalazioni di Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) ex Lege 170/2010

Anche le regole per la redazione delle segnalazioni di DSA sono sia nazionali sia regionali.

Le norme nazionali di riferimento sono le seguenti:

– Legge 8 ottobre 2010 n.170 “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”
– Decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca 12 luglio 2011 n.5669
– Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano su “Indicazioni per la diagnosi e la certificazione dei disturbi specifici di apprendimento, 25 luglio 2012 n.140
– Linee Guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con disturbi specifici di apprendimento
– Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e Bolzano – Intesa sullo schema di decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di concerto con il Ministro della salute, concernente le Linee guida per la predisposizione dei protocolli regionali per le attività di individuazione precoce di casi sospetti di DSA in ambito scolastico, 24 gennaio 2013 n.13

– Circolare ministeriale 6 marzo 2013 n.8 paragrafo terminale: “Alunni con DSA e disturbi evolutivi specifici misti” inerente le certificazioni rilasciate negli anni terminali dei cicli scolastici

Le disposizioni regionali di riferimento sono le seguenti:

– Delibera della Giunta Regionale 3 marzo 2010 n.108 “Programma regionale operativo per Disturbi Specifici di Apprendimento (ProDSA) in Emilia-Romagna”
– Circolare della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna 31 maggio 2012 n.8 “Disturbi Specifici di Apprendimento: trasmissione del documento tecnico di istituzione dei gruppi di conformità per le segnalazioni di DSA di professionisti privati” che riporta i criteri per la diagnosi di DSA – Circolare della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna 26 giugno 2013 n.10 “ DSA: trasmissione del documento tecnico di istituzione dei Gruppi di Conformità DSA da professionisti privati- Revisione della circolare 8/2010”
– Circolare della Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna 28 maggio 2013 n. 6 “Disturbi Specifici di Apprendimento: trasmissione del documento tecnico di istituzione del gruppo di conformità per le segnalazioni di DSA di professionisti privati nel giovane adulto” che riporta i criteri per la diagnosi di DSA per maggiorenni
I criteri per la stesura delle segnalazioni di DSA, indicati nelle note citate, hanno valenza sia per gli specialisti privati sia per le strutture pubbliche. Pertanto le Istituzioni Scolastiche che abbiano agli atti o che ricevano segnalazioni di DSA rilasciate dal servizio pubblico e risultino non rispondenti alle indicazioni delle norme sopra citate, ne trasmetteranno copia all’Ufficio scolastico territoriale che provvederà a contattare il referente DSA della ASL, cui si rimanderà sia la successiva valutazione sia gli eventuali contatti diretti con la famiglia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...